Chi di noi non ha mai desiderato, almeno una volta, di avere un camino in casa propria? 

Sognarlo è facile, metterlo in pratica un po’ meno, se si pensa alle tante cose di cui curarsi: dallo spazio, all’installazione, al materiale per l’accensione, alla pulizia, alla manutenzione, ai permessi per la canna fumaria.

Ma siete fortunati! Perché oggi è diventato molto più semplice farlo se si sceglie un camino a bioetanolo. 

È possibile, infatti, optare per i biocamini, che utilizzano il bioetanolo come combustibile, sfruttandone il potere calorifico per riscaldare gli ambienti.

Cos’è il bioetanolo? 

Il bioetanolo è l’etanolo prodotto mediante un processo di fermentazione di prodotti vegetali. Molto utilizzata è la canna da zucchero.  La produzione di questo combustibile, che sfrutta un processo enzimatico, è completamente biologico ed ha un bassissimo impatto ambientale. 

Il  caminetto a bioetanolo permette di ovviare a molti aspetti legati al classico camino:

Innanzitutto non fa fumo, non ha bisogno di canna fumaria, quindi dei relativi permessi per le opere murarie, non necessita di una continua manutenzione e pulizia, poiché non produce cenere, non produce cattivi odori, non richiede preparazione del materiale (legna) e tempo per l’accensione, e soprattutto, può essere posizionato ovunque lo si voglia, persino in camera da letto. 

L’unica cosa di cui tener conto è il combustibile, il bioetanolo appunto, ed il suo consumo. 

Quindi, quanto consuma un camino a bioetanolo e quali sono i suoi costi di gestione? 

Bisogna tener conto dei diversi fattori che ne determinano il consumo:

  • costo del bioetanolo al litro, ve ne sono diverse tipologie e qualità. 
  • tipo di camino a bioetanolo
  • grandezza dell’ambiente da riscaldare 
  • ore in media di utilizzo giornaliero del camino e grado di apertura della fiamma. 

Da questi fattori dipenderà la quantità di bioetanolo da utilizzare e quindi il suo costo.

 Il costo del bioetanolo, è  generalmente di 3,30 – 3,50 € al litro (venduto in taniche da 1 ai 5L) ed i serbatoi dei camini a bioetanolo oggi disponibili sul mercato hanno una capacità di 1,5 – 2,5 L. 

Si può calcolare che, con un’apertura media della fiamma, con  2-2,5L si riscalda un ambiente standard per circa 5 ore. 

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.


Richiedi Preventivo